Think Adhesive Journal

Riabilitazione di un gruppo frontale: anticipare le problematiche fonetiche del paziente.

Dott. Davide Faganello

Uno dei possibili problemi che un clinico deve affrontare dopo una riabilitazione di un gruppo frontale con modifica della forma e della lunghezza degli incisivi centrali è la pronuncia da parte del paziente di una “S” corretta. Questa conseguenza è ancora più evidente quando si tratta di una riabilitazione di un paziente con una protesi supportata da impianti.

Sappiamo che l’usura, la mancanza di supporto posteriore e le parafunzioni portano ad una modifica della forma e della lunghezza degli incisivi con conseguente adattamento fonetico del paziente a questa condizione. 

Quando proponiamo, o ci viene richiesta, una modifica di questo rapporto possiamo incorrere nella problematica di una pronuncia della “S” non corretta che pone il paziente in imbarazzo e, di conseguenza, mette il clinico in cattiva luce ed in condizione di dover modificare un progetto con conseguente problema per la gestione del paziente.

La pronuncia di una “S” corretta: implicazioni cliniche

Definiamo intanto come si forma una “S” corretta: essa si forma quando una banderella d’aria uniforme passa tra due tessuti duri (denti). Naturalmente a questo si aggiunge una componente legata al posizionamento della lingua e dall’abitudine del paziente. 

Quando ricostruiamo un’arcata superiore cercando di dare dei rapporti estetici corretti corriamo il rischio che l’arcata antagonista subisca delle modifiche non compatibili con il progetto superiore.

Qui si aprono diverse possibilità cliniche:

  • Adattare la nuova struttura o il nuovo design all’arcata antagonista;
  • Dare comunque la forma “ideale” tralasciando l’arcata antagonista;
  • Regolare l’arcata antagonista al progetto “ideale”.

Generalmente la scelta ricade sulle prime due opzioni terapeutiche per una questione di costi ma questo ci espone al rischio che tra le superfici che creiamo contrapposte non si crei quella banderella d’aria uniforme che permette di emettere correttamente la “S”.

Una soluzione può essere quindi quella di modificare l’arcata antagonista, usando le varie tecniche adesive ed i materiali adeguati, per darle la forma ideale.

Caso Clinico

Il seguente caso clinico illustra una delle due situazioni riportate sopra

Il paziente si presenta dal professionista con una protesi ad ancoraggio implantare in resina inferiore ed un vecchio ponte in ceramica superiore. Essendo i denti superiori non recuperabili si opta per una protesi Toronto ad ancoraggio implantare con carico immediato. 

Da subito si evidenzia un problema relativo all’usura della protesi inferiore. Dopo aver informato il paziente del possibile problema fonetico, si decide di provare senza modifica della protesi inferiore ed eventualmente procedere alla modifica in un secondo momento, quando verrà fatta la protesi definitiva superiore.

Il risultato? Una protesi esteticamente bella ma con la “S” foneticamente inadeguata.

Il paziente, finalmente convinto di sistemare la protesi inferiore, vuole procedere ma con un costo non eccessivo.

La proposta è quindi stata quella di sfruttare l’adesione ed incollare del composito, stampato con una mascherina trasparente costruita sulla ceratura.

Dr. Davide Faganello

Le procedure sono semplici:

  • Prova della mascherina 
  • Sabbiatura della superficie della vecchia protesi con biossido di alluminio 
  • Adesivo 
  • Polimerizzazione
  • Composito riscaldato
  • Polimerizzazione
  • Controllo occlusale
  • Lucidatura con gommini da composito.

Ne risulta un ottimo mantenimento dell’estetica, nonché una funzione e una fonetica corretta.

Conclusione

Concludendo, quando prendiamo in considerazione una modifica, sia essa riabilitativa o solo estetica, di una arcata non dobbiamo dimenticare che questa si deve armonizzare con l’arcata antagonista. 

É importante considerare oltre agli obiettivi estetiche anche quelli di funzione e fonetica e mettere in atto alcune semplici manovre adesive che, abbinate a materiali adeguati, possono risolvere molte complicazioni in tempi brevi e con costi contenuti.

Iscriviti alla Newsletter

Resta sempre aggiornato su tutte le novità dal mondo Think Adhesive!

Accedi all'Area Riservata

Accedi all’area riservata agli iscritti Think Adhesive.

26-26 Settembre | 9-10 Ottobre | 20-21 Novembre | 4-5 Dicembre

Il corso sarà strutturato in quattro incontri di due giornate ciascuno in cui si alterneranno sessioni teoriche ad esercitazioni..

Dott. Riccardo Becciani

Prossimi Corsi in calendario

Scopri i temi e le date dei corsi più vicine a te.

Un programma di aggiornamento odontoiatrico di altissimo livello per poter trattare nel modo meno invasivo possibile i pazienti, utilizzando le tecniche ed i materiali adesivi più aggiornati.

Think Adhesive.
Appassionati alla bellezza.
Seguici sui nostri social

© 2019 Think Adhesive. Tutti i diritti riservati.

Sitemap

Vincenzo Attanasio

Il dott. Vincenzo Attanasio si laurea nel 2008 con il massimo dei voti in Odontoiatria e Protesi Dentaria presso l’Università degli Studio “Magna Graecia” di Catanzaro.
Si perfeziona nel 2009 in “Utilizzo del Laser e delle nuove tecnologie nel trattamento dei tessuti duri e molli orali e periorali” presso l’Università degli Studi di Firenze.
Nel 2009 frequenta il corso di Endodonzia Clinica presso il centro di Insegnamento di Microendodonzia del Prof. Arnaldo Castellucci in Firenze e nel 2012 completa la formazione in “Microendodonzia Chirurgica” presso lo stesso centro.
Nel 2017 frequenta il corso Teorico Pratico su “Restauri Adesivi Anteriori e Posteriori” presso il centro di formazione Think Adhesive del Prof. Riccardo Becciani in Firenze.
Socio dell’Accademia Italiana di Conservativa.
Pratica la libera professione interessandosi di Endodonzia e Conservativa Estetica presso il suo studio in Lamezia Terme.

×
Luca Breveglieri

Laureato in odontoiatria e protesi dentaria con lode presso l’università degli studi di bologna nel 2005 il dottor Breveglieri esercita attività libero professionale nel proprio studio di Reggio Emilia dove si dedica soprattutto alle riabilitazioni protesiche mediante tecniche minimamente invasive.

Dal 2015 collabora con il Dottor Becciani in qualità di tutor nel suo corso annuale.

×
Andrea Chierico

Dr. Andrea Chierico  laureato in Odontoiatria presso l’Università degli Studi di Padova (1987).

Specializzato in Parodontologia (CAGS) alla Boston University (1993-1995). Docente dal 1995 al 2001 nei corsi di perfezionamento in Chirurgia Orale e Implanto-protesi presso l’Università degli Studi  di Padova  di seguito  dal 2001 al 2004 presso l’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia e dal 2008 al 2010 presso l’Università internazionale di Catalunya (Barcellona), dal 2009 ad oggi docente presso l’Università degli studi di Torino (prof. M.Aimetti) nel Corso di Perfezionamento in Parodontologia. Socio fondatore BUIA. Dal 1995 ha partecipato come relatore in conferenze nazionali e internazionali trattando argomenti clinici e di ricerca sperimentale. Autore  e coautore di numerosi articoli nel campo implantare  e della rigenerazione  ossea  su riviste internazionali peer-reviewed. Socio attivo della Società Italiana di osteointegrazione . Membro della American Accademy of Periodontology.  Direttore sanitario dello studio odontoiatrico Synergy Dental  Team di Verona dove svolge la libera professione dedicandosi alla parodontologia, alla implantologia e alla chirurgia orale. Dal  2008 coordinatore presso la stessa sede di una attività didattica principalmente dedicata all’implantologia e parodontologia (Advanced Dental Culture WWW. abcdental.it)

×
Davide Faganello

Laureato in Odontoiatria e Protesi Dentaria presso l’Università degli Studi di Padova.

È Socio dell’Accademia Italiana di Odontoiatria Protesica (AIOP).
Ha frequentato numerosi corsi riguardanti la riabilitazione protesica su denti naturali ed impianti, l’estetica e la gestione dello studio odontoiatrico.

Tutor nel master in protesi fissa del dr. Mauro Fradeani. Esercita l’attività libera professionale dedicandosi alla protesi fissa su denti naturali ed impianti presso il suo studio ed in collaborazione con professionisti di rilievo internazionale.

×
Claudio Farnararo

Nel 1994 partecipa al programma internazionale AFS conseguendo il diploma di High School americano.

Laureato in Odontoiatria e Protesi Dentaria presso l’Università degli Studi di Firenze. Ha conseguito la specializzazione in Chirurgia Odontostomatologica presso l’Università degli Studi di Firenze. Educatore certificato Dentsply Sirona dal 2012. Socio della Società Italiana di Endodonzia. Fondatore del centro corsi www.dental-art.education. Relatore a corsi e congressi sul territorio nazionale e internazionale. Esercita la libera professione a Napoli e provincia occupandosi di Endodonzia Microscopica. Professore a contratto, Master di II livello di Endodonzia, presso la Seconda Università degli Studi di Napoli (2015).

×
Edoardo Fossati

Laureato in Odontoiatria e Protesi con Lode nel 2015 e Master Universitario di II livello in Medicina Orale e cure odontoiatriche nei pazienti a rischio con lode nel 2017 presso l’Università degli studi di Torino. E’ tutor ai corsi del Dr. Riccardo Becciani e membro attivo del Think Adhesive, è anche tutor al Master Universitario di II livello in Medicina Orale presso l’Università degli studi di Torino. Ha frequentato numerosi corsi nazionali e internazionali, esercita l’attività di libero professionista occupandosi principalmente di Restaurativa, Implantoprotesi e Chirurgia Orale.

×
Matteo Goretti

Laureato in Odontoiatria e Protesi Dentaria presso l’Università degli Studi di Firenze con il Massimo dei voti nel Novembre del 2007. Tutor presso Centro Corsi odontoiatrici di Firenze, Corso del Dott. Riccardo Becciani. Tutor presso Centro Corsi Ace Institute ai Corsi del Dott. Mauro Fradeani. Relatore in congressi nazionali. Esercita l’attività di libero professionista occupandosi di conservativa, protesi e implantoprotesi collaborando presso gli studi del Dott. Riccardo Becciani e Dott. Leonardo Bacherini

×
Giovanni Pietrarelli

Laureato con lode all’Università di Perugia nel 1996. Relatore nello stesso anno al Congresso Mondiale di Osteointegrazione. Ha seguito il corso in adavanted training in implant dentistry alla New York University in Buffalo, lo School Program in periodontology and clinical implant dentistry presso l’Ariminum Odontologica con i professori Jan Lindhe, Jan Wennstromm e Tord Berghlund, e diversi stage di perfezionamento in parodontologia e implantoprotesi presso la Goteborg University. Ha altresì frequentato numerosi corsi di chirurgia e protesi tra cui i corsi di protesi estetica minimamente invasiva con il Dr. Becciani Riccardo e il Dr. Mauro Fradeani. Esercita l’implantologia dal 1998. Dal 2002 è divenuto Socio Attivo della Italian Academy of Osseointegration (IAO). Socio attivo  PEERS di Astratech Dentsply . Autore di diversi articoli su riviste nazionali ed internazionali. Relatore a congressi nazionali e dal 2004 tiene corsi di implantologia di base e chirurgia avanzata .

×
Francesco Piras

Laureato in Odontoiatria e Protesi Dentaria presso l’Università degli Studi di Firenze.

Ha conseguito il “Master PostUniversitario di II livello in MicroEndodonzia Clinica e Chirurgica” presso l’Università degli Studi di Torino Dental School, Direttore Prof. Elio Berutti. Clinical Assistant Professor “Master in Clinical and Surgical Microendodontics” presso la Torino Dental School dal 2016.

Educatore Cerificato Dentsply Sirona dal 2014, Certified Member ESE (European Society of Endodontology), fondatore del centro corsi www.dental-art.education, relatore a corsi e congressi in Italia e all’estero.

Libero Professionista a Firenze e provincia con attività dedicata alla Micro-Endodonzia.

×
Enrico Tiozzi

Il Dott. Enrico Tiozzi si occupa dal 1989 di protesi e chirurgia, implantare in particolare. Attualmente, oltre al proprio studio a Cesenatico, dirige e si occupa della sostenibilità e dello sviluppo del centro odontoiatrico e odontotecnico della comunità di San Patrignano con la socia dott.ssa Chiara Ferroni.

Si dedica alle riabilitazioni protesiche e implantari su base diagnostica digitale, seguendo un percorso di preparazione virtuale del caso clinico, dalla presa delle impronte alla realizzazione dei manufatti definitivi in ceramica.

×
Franco Vezzoni
×